Archive del 4 aprile 2011

…e l’Ares ha giocato alla grande!

Quando l’Ares gioca così merita i complimenti, e tanti. Sabato pomeriggio, contro lo United , i ragazzi del Saini hanno venduto cara la pelle, battuto benone e difeso alla grande. Se si toglie il grande slam di Cabrera – una mazza veramente di livello superiore- ci poteva scappare la vittoria, considerando il risultato finale di 11-9 per lo United. Domenica mattina c’era voglia di vincere sui volti Ares, e soprattutto su quello di Sobhy partente che lancia 6 inning favolosi lasciando praticamente a bocca asciutta il line-up lodigiano. La difesa lo supporta alla grandissima e il line-up produce 7 punti in 7 inning. Lo rileva Pietro Bonato che inizia benone, poi viene toccato da un paio di mazze e a causa di un errorino in difesa si riaccende l’attacco degli Old Rags che rimontano fino ad arrivare a 6 punti sul tabellone. Sale infine un closer inaspettato sul monte Ares: Gianluca Piazzi, che chiude l’incontro con la sapienza del veterano.

Trofeo Cameroni: vince lo Stoccarda

Dal sito del Milano ’46:

Allo Stoccarda il V Trofeo Gigi Cameroni
Primo successo straniero nel trofeo di inizio stagione organizzato dal senago Milano United: i tedeschi dello Stoccarda hanno conquistato il Trofeo Cameroni battendo lo United in finale 11-7. Terzo posto per l’Ares.

Per la prima volta il Trofeo Gigi Cameroni va all’estero. La quinta edizione del memorial dedicato alla bandiera del baseball milanese va allo Stoccarda, formazione tedesca che dopo aver battuto gli Old Rags Lodi in semifinale, ha superato in finale anche lo United da due anni detentore del trofeo. I tedeschi si sono imposti per 11-7, sfruttando una superiorità in battuta, mentre ai milanesi va concessa l’attenuante di aver giocato la finale senza tre pedine importanti come Cabrera, Wong e Drago e con molti under in campo che peraltro si sono comportati molto bene, a partire da Andrea Lo Monaco autore di un paio di valide. Ma bene sono andati anche Gargamelli e Negri.
La squadra milanese si è schierata in partenza con Cartesan (pitcher del Novara girato alla IBL2 assieme al primo rilievo Frattini) e Angeloni (un altro baby di soli 18 anni all’esordio assoluto in prima squadra, tra l’altro figlio e nipote d’arte: il padre giocò nell’Inter Mars, il nonno fu giocatore e allenatore del Genova e del Pirelli negli anni Cinquanta e Sessanta) in batteria; Della Penna, Lo Monaco, Franco e Silva interni; Negri, Realini e Guzman esterni.
Anche in finale lo United ha pagato uno stato di forma ancora approssimativo dei lanciatori. Ma Bonetti ha ancora due settimane di tempo per lavorare in vista del debutto in IBL2 contro il Grosseto B. Domenica ultima amichevole per mettere a posto la squadra: doppio incontro lo Junior Parma che sarà anche un test in vista di un possibile ritorno al Kennedy per qualche partita di campionato.
In mattinata, nella finale per il terzo posto, l’Ares ha battuto gli old Rags Lodi 8-6.
Albo d’oro del Trofeo Cameroni: 2007 Juve, 2008 Novara, 2009 United, 20010 United, 2011 Stoccarda.

Nella foto: Nicolò Cameroni consegna allo Stoccarda il trofeo dedicato al padre Gigi