Archivio di settembre 2011

La selezione Ovest vince la prima edizione dell’All Star Game di serie B Baseball

L’All Star Game della serie B baseball va alla selezione Ovest che grazie ad un big inning da 7 punti all’ottavo ribalta lo svantaggio e porta a casa la prima edizione della “partita delle stelle” (12-5). Sul diamante “Faustina” di Lodi le due squadre danno vita ad una gara intensa e molto equilibrata per oltre due terzi in cui si vede del buon baseball, con qualche giocata difensiva davvero pregevole ma anche dei bei legni nel box. Nessuna delle due squadre ci sta a perdere e la partita si sblocca solo al terzo per merito dell’Est All Star che innesca un botta e risposta con cui si arriva al 4-4 di fine sesto. Il nove guidato da Guerra Cantero si illude in coda alla settima ripresa, ma poi deve subire il prepotente ritorno dell’Ovest All Star che con 6 valide, tra cui due homerun e due doppi, dà la zampata decisiva e firma il successo.

Ivan Lentini, dell'Imola, scelto come partente della selezione Ovest (FIBS)

La Est All Star, squadra di casa, presenta in pedana Dario Ettami, mentre il nove guidato daDanilo Biagiolirisponde con Ivan Lentini. Dopo l’inno di Mameli e con Faso di “Elio e le Storie Tese” al microfono nel ruolo di speaker ufficiale, la sfida diretta dagli arbitri GrassiRadiceparte subito con delle emozioni e la selezione Est, in casacca blu, dimostra subito una buona vena confezionando un bel doppio gioco difensivo. Nella seconda ripresa entrambe le squadre si creano le basi per provare a sbloccare il risultato, ma entrambe, con uomini agli angoli, falliscono l’obiettivo. Ci vuole il primo cambio sul monte della Ovest All Star, schierata in casacca rossa, per cancellare lo zero dal tabellone segnapunti: al terzo con Michele Omarini sul monte, i blu di Guerra Cantero toccano due valide a fila con Ruspini eRodriguez, doppio che manda a casa il compagno, a cui poi segue il singolo di Enrico Barbaresi, devastante nel box dove chiuderà a 3 su 5 con 4 rbi ed un homerun, che permette ai suoi di raddoppiare (2-0). La sveglia suona anche per la Ovest che al terzo lanciatore affrontato, Emanuele Sartor, dimezza lo svantaggio con Montanelli su un errore di presa dell’esterno sinistro che avrebbe potuto chiudere l’inning senza danni (1-2). I ragazzi di Biagioli ci prendono gusto e contro i lanci del mancino Gianluca Piazzi ribaltano la partita un prima volta. Morini apre la quinta ripresa con un singolo ed Encarnation fa anche meglio con un doppio a sinistra: con una volata Montanellispinge a casa il 2-2 mentre il sorpasso arriva sulla valida di Roberto Toniazzi, vero mattatore dell’evento con 5 valide in 6 presenze al box e 4 punti spinti a casa. Un nuovo errore della difesa dell’Est e una valida un po’ fortunosa di Del Mecio portano la situazione sul 4-2 per l’Ovest. Il botta e risposta continua al cambio campo dove arriva il primo fuoricampo della serata: è Enrico Barbaresi a spedire un lancio di Stefano Fanali oltre la recinzione a sinistra ed a regalare il 4-4.

Enrico Barbaresi, dell'Est All Star, festeggiato dopo il fuoricampo (FIBS)

La partita è sempre viva e non concede attimi di pausa nonostante i due manager inizino una serie di cambi anche fra i position playerCasillo, entrato in casacca rossa per Sonnini, fa correre un brivido sulla schiena degli avversari quando arriva a toccare il sacchetto di terza al sesto, ma i compagni non riescono a fargli completare il giro delle basi. Ci vuole invece una prova di carattere di Pietro Garioni, per fermare un altro tentativo dell’Ovest: con due uomini in base il pitcher di casa, gioca negli Old Rags Lodi, infila due strike out con cui chiude la porta in faccia agli avversari. La selezione Est, superato il pericolo, mette di nuovo la testa avanti. Bellesiva in base perché colpito e, a testimonianza di come la partita sia sentita, Guerra Cantero gioca per farlo avanzare, con il tentativo di slash di Arcila che raggiunge lo scopo, e viene premiato dal singolo di Barbaresi, ancora lui, per il 5-4. Il battitore designato dell’Est viene poi chiamato a dimostrare il suo valore anche in pedana, dove si presenta con buone credenziali, ma qui deve chinare la testa di fronte alla potenza dei battitori dell’Ovest. Federico Morini lo “battezza” con un solo-homer a sinistra che impatta la partita (5-5), ma soprattutto dà il via al big-inning dei suoi. Su Barbaresi arrivano 4 valide a fila, 2 doppi, inframezzate da un errore della difesa, che valgono 4 punti (9-5). Con Giovannini in base,Simone Fiorentini mette il punto esclamativo sulla partita con il secondo fuoricampo dell’inning (11-5), questa volta contro Michele Ebau. E’ l’epilogo della sfida, con il dodicesimo punto Ovest che arriva proprio in chiusura, perché Biagioli affida la chiusura a Moreno Funzione, lanciatore da 15 vittorie stagionali, che non delude le attese e al ventisettesimo out dell’Est festeggia insieme ai compagni la conquista del primo All Star Game di categoria.

In coda alla serata sono stati assegnati i premi offerti dalla MINE (mazze personalizzate) e ideati da Faso:

Il premio “Velenosa” per la valida in diamante più indifendibile è andato a Bernardo Encarnation, per l’Ovest, e Miguel Herrera, per l’Est.

Il riconoscimento “Pepitone” è stato assegnato aEnrico BarbaresiFederico Morini, autori di un fuoricampo a testa.
Infine il premio “Mazza Bollente” non poteva che andare al mattatore della sfida Roberto Toniazzi.

Roberto Toniazzi premiato da Silvano Minelli come "Mazza Bollente" dell'All Star Game (FIBS)

E poi tutti insieme, Est ed Ovest All Star, a celebrare una piacevole giornata di baseball di fronte ad una cena offerta dai padroni di casa dell’OldRags Lodi.

Ovest All Star 000 130 071 = 12, bv 18, e 0
Est All Star 002 020 100 = 5, bv 11, e 3

Ovest: 6 Sonnini 1/2 (Casillo 0/2); 7 Ciani 1/2 (Morini 2/4); 8 Encarnation 3/6; 5 Pinto 1/6; 3-9 Montanelli 2/5; dh Toniazzi 5/6; 2 Minardi 0/3 (Giovannini 1/2); 9 Del Mecio 1/2 (3 Fiorentini 1/2); 4 Pirone 0/3 (Omarini Ma. 0/2). Lanciatori: Lentini, Omarini Mi., Lenzerini, Fanali, Lenzi, Funzione.

Est: 3 Ruspini 1/2 (3-7 Bellesi 0/2); 5 Rodriguez 1/3 (Arcila 0/2); 6 Stellutti Scala 1/5; dh-1-3 Barbaresi 3/5; 9 Ridolfi 0/2 (Conflenti 1/2); 8 Freguglia 0/2 (7-1 Ebau 0/1); 2 Ambrosini 1/2 (Guglielmo 1/2); 7 Rampo 1/2 (7-8 Herrera 1/2); 4 Angioi 0/2 (Ramirez 0/2). Lanciatori: Ettami, Bartoli, Sartor, Piazzi, Gigli, Garioni, Barbaresi, Ebau.

Ares @ Cagliari (al Saini) – Il commento di Faso

GARA 1 VINTA DAL CAGLIARI E GARA 2 NON DISPUTATA PER PIOGGIA
La nostra season 2011 si conclude con una partita combattuta con continui cambi di fronte, nella quale entrambe le squadre si sono alternate in vantaggio fino al 9° inning, all’inizio del quale conducevamo noi Ares (nella veste di squadra ospite) per 8 a 5 ma il Cagliari (squadra di casa) nell’ultimo attacco è riuscito a segnare ben 4 punti strappando la vittoria per 9-8. A parte alcuni pasticci in attacco da parte di qualche Ares completamente bollito, da segnalare il 4° inning in attacco del Cagliari, nel quale i ragazzi sardi riempiono le basi con 3 bunt consecutivi che ci mandano in pappa. Questo evento ci dice cosa fare quest’inverno:approfondire le difese di bunt, perché è materia a noi sconosciuta. Player of the Game: Joan Ramirez, mazza caldissima, corsa sulle basi eccellente, difesa impeccabile…però anche un errore di tiro del genere “troppa sicurezza”, che rimette in pista il Cagliari nel 9°inning.
Ottima difesa anche per Fabio Testa, poco allenato, che prende tutto e brucia pure un corridore in 3° dopo un bell’out al volo.