Archivio di aprile 2017

Ultima di coppa Italia

Domenica 9 aprile, per il terzo turno della fase eliminatoria della Coppa Italia di serie C, sul campo del Saini, si sono incontrate l’Ares e la squadra dello Junior Parma. Si tratta dell’ultima giornata, quella in cui si decreterà la squadra che passerà alla fase successiva, cioè gli ottavi di finale. Al momento, i nostri, avendo perso domenica scorsa contro il Lodi, si trovano al secondo posto della classifica con una media di 0.500, e seguono, appunto, gli Old Rags, che conducono il girone a 0.667. Passerà alla fase successiva solo la prima classificata per ogni girone, pertanto l’Ares ha qualche possibilità di superare il turno solo grazie ad una vittoria odierna e ad una sconfitta dei lodigiani con un punteggio determinato dai complessi (non poi così tanto) calcoli stabiliti dalla Federazione in merito ai punti subiti in rapporto agli inning giocati negli scontri diretti delle squadre che si trovano a pari punti in classifica.
Comunque, come prima cosa, per poter raggiungere gli altri in vetta alla classifica, bisogna battere la squadra di Parma, poi vedremo cosa succederà sul campo di Lodi, nella partita che vede i padroni di casa ospitare il Piacenza. Emiliani che nutrono anche loro qualche possibilità di passaggio al turno successivo, sempre in base al punteggio con cui dovranno sconfiggere gli Old Rags.
La cronaca della partita non ha moltissimo da dire. La superiorità dell’Ares è piuttosto netta, segnano un po’ tutti i nostri giocatori, compreso il debuttante Chiodaroli che porta a casa due punti per i nostri. L’incontro termina all’ottavo inning per manifesta, trovandosi sul punteggio di 11-1 per i milanesi.
Pertanto, archiviata la pratica Parma, bisogna ora attendere il risultato di Lodi, per conoscere la squadra che passerà agli ottavi. Dopo qualche ora apprendiamo che il Piacenza ha sconfitto il Lodi per 6-3. Questo risultato promuove i lodigiani, che a parità di partite vinte con Ares e Piacenza e a parità di punti negli scontri diretti (una vittoria e una sconfitta per ciascuna squadra), si qualifica grazie ad un minor coefficiente tra i punti subiti e gli inning giocati nelle partite con Ares e Piacenza. Infatti hanno subìto complessivamente 11 punti (5 dall’Ares e 6 dal Piacenza), mentre i nostri ne hanno subìti 12 (9 dal Lodi e 3 dal Piacenza). Pertanto, a causa di un piccolo punticino, siamo eliminati dalla competizione.
Certo, viene da rimpiangere lo scellerato nono inning giocato domenica scorsa contro gli Old Rags, in cui subimmo ben 5 punti, alcuni dei quali, se non tutti, proprio evitabili, se non fossero stati commessi alcuni errori difensivi.
Ma tant’è, inutile piangere sul latte versato: oramai è andata così. Resta una buona prestazione nella prima e nella terza giornata, cosa di cui i nostri possono essere orgogliosi, e una mediocre performance nel secondo turno, cosa di cui i nostri faranno senz’altro tesoro affinchè, si spera, non si ripeti più.
Domenica è Pasqua, pertanto non si gioca; la domenica successiva, il 23 aprile, sono previsti gli ottavi di finale della Coppa Italia e i nostri non saranno impegnati in un incontro ufficiale, non essendo ancora iniziato il Campionato, ma potrebbero giocare un’amichevole contro qualche squadra ancora da definire. Resteremo in attesa di conoscere gli sviluppi da Jimmy.
Intanto, si augura a tutti una serena festività pasquale e come sempre….
Forza Ares.

MALEDETTO NONO INNING….

Eh già amici, proprio così, è successo tutto alla fine e, purtroppo per l’Ares, le cose si sono messe proprio male. Ma cominciamo dall’inizio.

Domenica 2 aprile sul campo del Saini, la squadra di casa deve incontrare quella degli Old Rags di Lodi; quasi un derby, vista la vicinanza geografica, ma soprattutto la frequenza delle volte con cui si incontrano queste due Società. L’ultima volta ci siamo lasciati con noi vincenti la finale di Coppa Regione Cadetti sul loro campo: era il 15 ottobre 2016 e, inutile negarlo, per chi quel giorno era presente, fu una grandissima soddisfazione.

Questa volta, invece, si tratta del secondo turno di Coppa Italia di serie C, e visto i risultati della prima giornata, (vedi post precedente), si tratta praticamente già di uno spareggio per l’accesso alla fase successiva. Quindi è una partita molto importante.

Si parte con il Lodi in attacco, ma nel primo inning non succede praticamente nulla da entrambe le parti, come neanche nel secondo attacco del Lodi. Il secondo attacco dell’Ares, invece, frutta ben tre punti segnati da Vassallo, Troisi e Rivadossi; i primi portati a casa da quest’ultimo, mentre Andrea è entrato praticamente “rubando” casa base.

Terzo e quarto inning sono controllati agevolmente dai lanciatori, Brezzo per l’Ares e Ferri per il Lodi, che sterilizzano qualsiasi velleità offensiva delle squadre.

Nel quinto inning il Lodi segna un punto con Chinosi, ma l’Ares fa meglio, segnandone due con “Manito” Ramirez su errore difensivo e con Sidoti su valida di Baraldo. Poco prima, era già stato espulso il manager del Lodi per proteste nei confronti dell’arbitro, responsabile a suo dire di una valutazione degli strikes e dei ball un po’….. fantasiosa, diciamo.

Il sesto inning si chiude senza movimenti di punteggio; da annotare la salita sul monte di Chinosi, per il Lodi, e all’inizio del settimo quella di “Smile” Pagani per l’Ares. Avventura durata poco, quest’ultima, per la scarsa vena odierna di Federico, il quale viene subito sostituito da Jimmy con Andrea Capellano. Purtroppo anche per Andrea, oggi non è una giornata delle migliori, tanto è vero che il Lodi porta a casa tre punti, l’ultimo dei quali grazie ad un triplo di Caimmi in campo opposto. L’attacco dell’Ares non porterà frutti e il risultato alla fine del settimo inning è di 5-4 per l’Ares.

A questo punto, il morale degli ospiti è più alto del nostro, anche se dal dugout dell’Ares non manca mai l’incitamento, a tratti anche un po’ troppo acceso, tanto da spingere l’arbitro di 1° base ad ammonire verbalmente i giocatori per tifo troppo rumoroso. Buon sintomo questo, direi, di attaccamento alla squadra, anche da parte dei giocatori non utilizzati in questa circostanza.
L’ottavo inning è caratterizzato dall’ulteriore ringalluzzimento da parte dei giocatori del Lodi, da qualche base ball di troppo concessa da Andrea e da scarso numero di giri di mazza dell’Ares: comunque si resta sul 5-4 per noi.

E arriviamo al nono. Valida di Gardenghi, ma subito dopo colto rubando in seconda, quindi primo out. Due basi ball, di cui una intenzionale, sul terzo giocatore in battuta; il quarto del Lodi fa una battuta che non è niente di che, ma Ramirez sbaglia la presa e tutti i corridori avanzano di una base. Su un lancio pazzo di Andrea, il Lodi segna un punto e su una base ball successiva le basi dell’Ares sono di nuovo tutte occupate. Morale alle stelle per gli Old Rags e grande tensione della batteria Ares. Su una passed ball entra ancora un punto e, su una valida di Contardi per il Lodi, le basi sono ancora piene. Batte Chinosi e il nostro interbase compie un altro errore, purtroppo per noi, pagato carissimo: due punti per i Rags e risultato sul 5-8. Una base rubata e una valida fisseranno il risultato finale sul 5-9, poiché nell’ultimo attacco i nostri non segneranno alcun punto, anche se al momento del terzo out avevano tre uomini in base.

Peccato per questa partita iniziata discretamente, ma, purtroppo, finita male. I nostri sono calati nella seconda metà della partita, mentre gli avversari hanno trovato la forza di rimontare, complice in verità qualche errore difensivo di troppo. Con gli Old Rags ci incontreremo ancora in campionato, essendo stati sorteggiati nello stesso girone, il 28 maggio a Lodi. Arrivederci, quindi per un nuovo confronto e, come sempre, vinca il migliore.

Domenica prossima al Saini, ultima partita della prima fase di Coppa Italia contro lo Junior Parma. Speriamo di vedere un folto pubblico sugli spalti a sostenere i nostri giocatori; fa sempre piacere sentire dal campo che anche sugli spalti si segue l’andamento della partita.
Forza Ares !!!!!

Buon inizio in coppa Italia per la serie C

Finalmente, dopo un inverno passato in palestra ad allenarsi, si ritorna sul campo. Dopo un paio di partite amichevoli, comincia la Coppa Italia di serie C.

Domenica 26 marzo, sul campo di Piacenza, la nostra squadra di serie C, formata da moltissimi giovani e guidata da Jimmy Calzone in qualità di manager e da Afro e Renato quali coach, de butta in trasferta; sotto un timido sole primaverile, dopo la pioggia della notte, e con un campo in buone condizioni, l’Ares, inserito nel girone con Junior Parma, OldRags Lodi e appunto, Piacenza,dovrà mettere in campo tutte le proprie capacità per cercare di avere ragione sulla forte squadra emiliana.

Nel primo inning i nostri segnano subito punti, e che punti! Grazie a una valida di Ramirez, Rivadossi segna il primo della stagione per l’Ares, dopodichè, Baraldo colpito dal lanciatore avversario, spinge a casa Manzoni, ma soprattutto una valida di Bonzi fa segnare un punto ciascuno a Ramirez e Sidoti. Quattro a zero per l’Ares e si va in difesa. Difesa ancora più efficace dell’attacco, perché con una quindicina di lanci, il lanciatore partente Brezzo, fa subito tre eliminati, quindi fine inning e si ricomincia.

Nel secondo inning segna Rivadossi (4 punti per lui, oggi), mentre il terzo inning lascia invariato il risultato parziale; Brezzo continua come aveva cominciato ed elimina battitori su battitori: dopo tre inning gli attaccanti del Piacenza hanno toccato una palla, facilmente catturata al volo dal prima base dell’Ares, Bonzi.

Nel quarto inning l’Ares segna ancora un punto con Rivadossi, portato a casa sempre da Ramirez, pertanto si va sul 6-0. Brezzo in questo inning concede qualcosa agli avversari, qualche base ball e tre uomini lasciati sulle basi, senza che gli emiliani abbiano fatto neanche una valida, tanto è vero che il risultato non cambia.

Il quinto inning non porta cambiamenti nel risultato, da annotare la salita sul monte, perl’Ares, di Federico “Smile” Pagani che rileva il partente Paolo Brezzo.

Nel sesto inning il punteggio si muove ancora, grazie al punto segnato da Capellano, portato a casa sempre da Ramirez (questa sera sul suo tabellino conteremo 6RBI); si registrano anche due belle valide di Sidoti e di Baraldo. Il Piacenza segna due punti, per tanto si va sul 7-2 per noi.

Il settimo inning è quello che praticamente chiuderà la partita: segnano Cinti, Rivadossi e Manzoni grazie ad una valida del solito Ramirez e ad un’incertezza della difesa del Piacenza, dopo di chè viene a casa anche Ramirez su una bellissima doppia di Sidoti. Pagani continua il suo lavoro e gli emiliani, restano a zero, per questo inning; segneranno un punto nell’ottavo, ma la partita oramai non ha più nulla da dire. Si chiude sul risultato di 11-3 a favore dell’Ares.

Buon inizio di stagione quindi per la squadra guidata da Jimmy: non ci sono stati praticamente errori della difesa, gli attaccanti hanno battuto abbastanza bene, hanno corso, sono apparsi sempre concentrati durante tutta la partita: continuate così.

Domenica 2 aprile secondo turno di Coppa Italia; si giocherà al Saini contro i lodigiani dell’OldRags, che nella prima giornata hanno sconfitto lo Junior Parma 15-5. Quindi, concentrazione e voglia di vincere, perché domenica sarà dura, ragazzi.

Forza Ares e…. alla prossima.