Archivio di maggio 2017

Seconda giornata col brivido.

Il secondo turno del campionato di serie C prevede la partita Ares-Castellamonte Old Kings, quest’ultima una squadra piemontese dotata di giocatori non giovanissimi ma senz’altro esperti.
I nostri avversari partono con un lanciatore che nei primi due inning, dopo i quali verrà sostituito, svolge il suo lavoro discretamente, concedendo all’Ares solo due punti. Il nostro partente, Paolo, invece, come ci ha abituati, non concede nulla agli avversari, se non un paio di basi ball e due punti, ma solamente nel quinto inning. Nel terzo, invece, il Castellamonte sostituisce il pitcher, e succede che il rilievo non è all’altezza del partente, pertanto si assiste ad un inning in cui l’Ares mette a segno ben otto punti. Nel quinto inning Jimmy deve sostituire Paolo, causa un dolore al braccio, così sul monte sale Sidoti, il quale dimostra che, per lui, questa, non è una giornata delle migliori, e concede subito tre punti, (grazie ad un triplo sul filo del foul in campo opposto), prima di essere a sua volta sostituito da Andrea Capellano, che chiude il quinto inning sul punteggio di 12-5 per l’Ares, grazie ad altri due punti segnati da Manzoni e Ramirez.
I giocatori del Castellamonte non si danno per vinti, e nel sesto inning, complice Andrea che inizia lanciando un po’ contratto, segnano ben quattro punti e intravedono all’orizzonte una rimonta impegnativa ma non impossibile. Ora sul loro monte è salito Boccuzzi, un lanciatore di tutto rispetto, che a suon di K e di qualche difficoltà dei nostri attaccanti a battere, sta’ decisamente dando la carica ai suoi compagni.
Si arriva all’inizio della settima ripresa sul punteggio di 12-9 per noi. Una partita che sembrava chiusa, nel giro di poco si è decisamente riaperta. Ma i piemontesi non hanno fatto i conti con Andrea, che dopo un avvio incerto, comincia a macinare come sa fare lui, lanciando bene per i tre inning successivi, e, coadiuvato da una difesa attenta, lascia gli avversari a zero. L’Ares, segnerà ancora due punti nell’ottavo, fissando il risultato finale sul 14-9.
Una partita dall’andamento altalenante, quindi, in cui abbiamo visto una prima parte nettamente a favore dell’Ares, un quinto e sesto inning in cui il Castellamonte ha giocato meglio e ridotto di molto le distanze, e un finale in cui i nostri hanno stretto i denti e sono riusciti a spuntarla contro un avversario coriaceo e di tutto rispetto.
Nel nostro girone, oggi, si sarebbero dovute incontrare Lodi e Milano 46, ma la partita è stata rinviata a causa del maltempo: al momento non si sa quando potrà essere recuperata. Nella partita dell’intergirone F, invece il Sannazzaro è stato sconfitto dal Legnano 8-6. Pertanto, attualmente, l’Ares è primo solitario in classifica a quota 1,000.
Domenica prossima, al Kennedy, derby contro i “cugini” del Milano 46, Lodi-Sannazzaro e Cernusco-Castellamonte. Servirà una prestazione maiuscola contro il Milano, e aiuterà senz’altro avere dalla propria parte dei tifosi “belli caldi”, cosa che finora non si è vista molto alle partite dei nostri ragazzi. Sappiamo che il Milano gode da sempre di un tifo di tutto rispetto, già dalle squadre giovanili, pertanto, cercate di non mancare, perché domenica, sarà una partita molto importante per il prosieguo della stagione.
Forza Ares.

Debutto vincente in Campionato

Domenica 30 aprile è iniziato per noi dell’Ares il Campionato di serie C.
La squadra guidata da Jimmy e Renato era ospite del Malnate Vikings, giovane formazione della provincia di Varese, per disputare una partita valida per l’intergirone F.
Lanciatori partenti per il Malnate, Grappoli N. e per l’Ares, Brezzo Paolo.
Interni Ares, Baraldo, Bonzi, Ramirez, Troisi e Capellano, esterni Vassallo, Rivadossi e Latis.
La partita sotto l’aspetto tecnico non ha avuto molto da dire: i giovani ragazzi del Malnate poco hanno potuto contro il nostro lanciatore, il quale ha concesso loro nei 4.1 inning giocati solo una valida e due basi ball. Non si può dire lo stesso dell’Ares, che alla fine del 4° inning conduceva la partita per 13-0.
La salita sul monte di Manzoni non ha cambiato le cose: anche lui si è comportato piuttosto bene, concedendo agli avversari una valida da 2 basi, e due basi ball, quando oramai eravamo già al settimo inning.
Settimo inning che ha sancito la chiusura della partita per manifesta, sul risultato di 26-0 per i milanesi.
Da registrare, un fuori campo interno, all’esterno centro, di Baraldo che per l’occasione ha portato a casa anche Ramirez. Quest’ultimo, autore anche di 5 RBI, ha segnato 4 punti, come hanno fatto anche Rivadossi, Manzoni e lo stesso Baraldo.
Prima giornata quindi archiviata con un risultato rotondo, in cui i nostri hanno giocato bene, complice anche la resistenza non proprio coriacea della squadra avversaria, che sicuramente, data la giovane età della maggior parte dei suoi giocatori, avrà modo di crescere in futuro.
Domenica prossima, per la seconda giornata, l’Ares ospiterà al Saini i torinesi del Castellamonte Old Kings, sconfitti a Lodi nella prima di campionato per 8-2. L’altra partita del girone E, ha visto il Milano 46 vincere per 11-1 contro il Sannazzaro.
Pertanto in classifica si trovano, per il momento, a quota 1,000, Ares, Milano 46 e Lodi. Queste ultime due squadre si incontreranno domenica prossima a Lodi per il primo scontro al vertice della stagione.
Chiude il quadro per l’intergirone F, Legnano-Sannazzaro.
A presto, sperando di vedervi domenica a tifare al Saini.
Forza Ares.