Ares@Vercelli : Ares vince gara 1

Mentre tutto il norditalia sembra paralizzato dal maltempo, a Vercelli si gioca e, almeno in gara uno, si vince.
L’Ares in formazione “autarchico-lumbard” densa di giovani promesse affronta i latinoamericani del Vercelli, sul loro campo, nel consueto doppio incontro domenicale e darà il meglio di sé proprio nel primo, quello delle 10,30. Sul monte di lancio si presenta Francesco Baldi, che appare subito in buona forma e che verrà rilevato al 7° da Roby Della Penna, in batteria con il giovane esuberante Mattia Baraldo.
Nel 1° inning le mazze dell’ Ares sono ancora fredde mentre quelle avversarie già cominciano a carburare e il tutto finisce sull’ 1 a 0 per i padroni di casa ma già al 2° i nostri piazzano qualche valida e, grazie anche al lanciatore avversario abbastanza impreciso, riempiono le basi e poi vanno a segno per ben quattro volte.
Da qui fino al 6° inning la reazione del Vercelli che, cambiato il lanciatore, piano piano rosicchia il vantaggio dei nostri sino a superarli: all’ iniziò del 7° il tabellone vedrà gli avversari in vantaggio per 5 a 4.
A questo punto peró l’ Ares si risveglia e nel 7° inning porta a casa quattro corridori mentre il Vercelli va a segno una volta sola. I padroni di casa cambiano lanciatore ma la musica non cambia: parziale di 4 a 1 anche all’ 8° per la serie o quattro o niente e, dopo un ulteriore cambio di lanciatore dei padroni di casa, il 9° si chiude con il parziale di 0 a 0.
Risultato finale: Ares batte Vercelli 12 a 7 … E comincia a piovere.
Pioverà, non in modo pesante ma con costanza, per tutto l’ intervallo tant’é che tutti quanti si pensa che non ci sarà il secondo incontro e ci si dedica al bigliardino.
Alle 15,30 peró fa addirittura capolino un raggio di sole; il campo mostra tutta la sua bontà in fatto di drenaggio e, con l’ aiuto di qualche sacchetto di terra rossa, alle 16,20 si inizia gara due.
L’ atmosfera peró é diversa, i nostri appaiono subito deconcentrati e si beccano tre bei K in sequenza mentre gli altri piazzano subito un fuoricampo da due punti e il tutto si ripete al 2° inning: tre out per i nostri, una serie di valide e un secondo fuori campo per il Vercelli. Va detto che il campo é piuttosto corto ma lo é per tutti.
Alla fine del 4° inning il tabellone mostra un impietoso 8 a 0 per gli avversari e riprende a piovere.
La partita continuerà piú o meno su questo tono tranne una fiammata da due punti dei nostri al 5° inning e un altro punto all’ 8° quando, sul conto di 13 a 3 verrà interrotta per “manifesta”.
Da segnalare il rientro del ” bostoniano” Francesco Cinti appena rientrato da un anno di studi negli States, che ha dato buona prova di sé sia in battuta, sia in difesa all’ esterno destro e come rilievo sul monte di lancio.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento