MALEDETTO NONO INNING….

Eh già amici, proprio così, è successo tutto alla fine e, purtroppo per l’Ares, le cose si sono messe proprio male. Ma cominciamo dall’inizio.

Domenica 2 aprile sul campo del Saini, la squadra di casa deve incontrare quella degli Old Rags di Lodi; quasi un derby, vista la vicinanza geografica, ma soprattutto la frequenza delle volte con cui si incontrano queste due Società. L’ultima volta ci siamo lasciati con noi vincenti la finale di Coppa Regione Cadetti sul loro campo: era il 15 ottobre 2016 e, inutile negarlo, per chi quel giorno era presente, fu una grandissima soddisfazione.

Questa volta, invece, si tratta del secondo turno di Coppa Italia di serie C, e visto i risultati della prima giornata, (vedi post precedente), si tratta praticamente già di uno spareggio per l’accesso alla fase successiva. Quindi è una partita molto importante.

Si parte con il Lodi in attacco, ma nel primo inning non succede praticamente nulla da entrambe le parti, come neanche nel secondo attacco del Lodi. Il secondo attacco dell’Ares, invece, frutta ben tre punti segnati da Vassallo, Troisi e Rivadossi; i primi portati a casa da quest’ultimo, mentre Andrea è entrato praticamente “rubando” casa base.

Terzo e quarto inning sono controllati agevolmente dai lanciatori, Brezzo per l’Ares e Ferri per il Lodi, che sterilizzano qualsiasi velleità offensiva delle squadre.

Nel quinto inning il Lodi segna un punto con Chinosi, ma l’Ares fa meglio, segnandone due con “Manito” Ramirez su errore difensivo e con Sidoti su valida di Baraldo. Poco prima, era già stato espulso il manager del Lodi per proteste nei confronti dell’arbitro, responsabile a suo dire di una valutazione degli strikes e dei ball un po’….. fantasiosa, diciamo.

Il sesto inning si chiude senza movimenti di punteggio; da annotare la salita sul monte di Chinosi, per il Lodi, e all’inizio del settimo quella di “Smile” Pagani per l’Ares. Avventura durata poco, quest’ultima, per la scarsa vena odierna di Federico, il quale viene subito sostituito da Jimmy con Andrea Capellano. Purtroppo anche per Andrea, oggi non è una giornata delle migliori, tanto è vero che il Lodi porta a casa tre punti, l’ultimo dei quali grazie ad un triplo di Caimmi in campo opposto. L’attacco dell’Ares non porterà frutti e il risultato alla fine del settimo inning è di 5-4 per l’Ares.

A questo punto, il morale degli ospiti è più alto del nostro, anche se dal dugout dell’Ares non manca mai l’incitamento, a tratti anche un po’ troppo acceso, tanto da spingere l’arbitro di 1° base ad ammonire verbalmente i giocatori per tifo troppo rumoroso. Buon sintomo questo, direi, di attaccamento alla squadra, anche da parte dei giocatori non utilizzati in questa circostanza.
L’ottavo inning è caratterizzato dall’ulteriore ringalluzzimento da parte dei giocatori del Lodi, da qualche base ball di troppo concessa da Andrea e da scarso numero di giri di mazza dell’Ares: comunque si resta sul 5-4 per noi.

E arriviamo al nono. Valida di Gardenghi, ma subito dopo colto rubando in seconda, quindi primo out. Due basi ball, di cui una intenzionale, sul terzo giocatore in battuta; il quarto del Lodi fa una battuta che non è niente di che, ma Ramirez sbaglia la presa e tutti i corridori avanzano di una base. Su un lancio pazzo di Andrea, il Lodi segna un punto e su una base ball successiva le basi dell’Ares sono di nuovo tutte occupate. Morale alle stelle per gli Old Rags e grande tensione della batteria Ares. Su una passed ball entra ancora un punto e, su una valida di Contardi per il Lodi, le basi sono ancora piene. Batte Chinosi e il nostro interbase compie un altro errore, purtroppo per noi, pagato carissimo: due punti per i Rags e risultato sul 5-8. Una base rubata e una valida fisseranno il risultato finale sul 5-9, poiché nell’ultimo attacco i nostri non segneranno alcun punto, anche se al momento del terzo out avevano tre uomini in base.

Peccato per questa partita iniziata discretamente, ma, purtroppo, finita male. I nostri sono calati nella seconda metà della partita, mentre gli avversari hanno trovato la forza di rimontare, complice in verità qualche errore difensivo di troppo. Con gli Old Rags ci incontreremo ancora in campionato, essendo stati sorteggiati nello stesso girone, il 28 maggio a Lodi. Arrivederci, quindi per un nuovo confronto e, come sempre, vinca il migliore.

Domenica prossima al Saini, ultima partita della prima fase di Coppa Italia contro lo Junior Parma. Speriamo di vedere un folto pubblico sugli spalti a sostenere i nostri giocatori; fa sempre piacere sentire dal campo che anche sugli spalti si segue l’andamento della partita.
Forza Ares !!!!!

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento