Ares vs Langhirano: il commento tecnico di Cris, con aggiunte di Fas

PRIMA DOPPIA VITTORIA DELL’ARES AL SAINI CONTRO IL LANGHIRANO
GARA 1 inizia molto equilibrata: al terzo inning gli Ares si portano in vantaggio per 3 a 1, mentre nel 4°, 5° e 6° inning sembra che i “sainiani” si siano spenti e i validi giovani del Langhirano, che naviga ingiustamente in fondo alla classifica, ne approfittano subito ed il risultato diventa 9 a 3 per loro. Cristiano e Bianchini decidono di far scendere dal monte Sobhy, leggermente fuori tono e far salire il sempreverde veterano Gianluca Piazzi che prende subito il controllo di casa base.
Al 7° inning il lanciatore partente avversario, fino a quel punto eccellente, perde un po’ di smalto e noi Ares recuperiamo 3 importanti punti portandoci sul 9 a 6, ma ovviamente non bastano.
L’ottavo inning, senza punti ed un paio di linee finite nei guanti avversari, fa presagire la prima vittoria in campionato per il Langhirano e la pesante sconfitta di una Ares apparentemente in difficoltà.
Al 9° Piazzi sul monte chiude senza incassare punti, mentre l’attacco Ares si infiamma improvvisamente e scatena un finale da film: Cerati spara subito doppio, il neo-entrato in partita Ramirez arriva in 1° e spinge Cerati in terza; Casiraghi, prende una base per ball, mentre per palla persa Cerati segna il 7° punto. Arriva in battuta il grande Miguelito Herrera che è concentratissimo (non ascolta minimamente il proprio manager) spara un pepi pepi pepi, pepi pepitone sulla stradina all’esterno sinisto e pareggia il risultato sul tabellone! Non è finita, va alla battuta Danny Diaz: prende una base per ball, ruba la seconda e mentre ruba anche la terza, Max trunfio batte e lo porta a casa per il punto della vittoria. Emozioni fortissime! Lanciatore vincente: il mitico Piazzi.
Complimenti ai ragazzi del Langhirano, che hanno sfoggiato una grinta eccezionale e solo per un soffio non hanno conquistato una vittoria.
In evidenza in battuta per l’Ares: Cerati con 3 su 5 (tutti doppi!), Ramirez 1 su 2, Casiraghi 2 su 3, Trunfio 2 su 5, Albertari 1 su 2, Quisini 1 su 1;
per il Langhirano; Ugolotti 2 su 5, Molossi 2 su 4, Mari 3 su 4, Guerci 1 su 3, Mingardi 2 su 4

GARA 2 fin dall’inizio è sotto il dominio Ares, poiché già al secondo inning conduciamo per 9 a 0, grazie anche ai lanciatori del Langhirano non in gran controllo, ma anche non gratificati, anzi alcune volte penalizzati, dall’arbitro di casa base, che visualizzava un’area dello strike “mobile”.
Restiamo sul 9 a 0 per noi fino al 4° inning, poi il Langhirano ci rifila qualche punto e arriviamo sull’ 11 a 3 al 7°. L’incontro si chiude al 9° inning col risultato di 11 a 5 per noi.
Lanciatore vincente Jimmy Calzone, rilevato prima da Zanna e poi dal mitico Zero Bernasconi. Buon lavoro per tutti e tre.
In evidenza in battuta per l’Ares: Ramirez 2 su 5, Herrera 2 su 5, Diaz 2 su 4, Quisini 2 su 4, Bonato 2 su 3, Cristiano 1 su 3
Per il Langhirano: Piazza 1 su 3, Mari 1 su 3, Mingardi A. 1 su 2

Nota bella ed importante: il grande rientro di Parisini, detto Rookie, detto Perees, dopo 1 anno di ingiusta squalifica. Ritorna tra gli amici, gioca il primo incontro in seconda con una spettacolare presa in tuffo e relativo OUT in prima, puro MGDB, e nel secondo incontro, schierato come DH, fa la sua prima valida dopo un lungo anno di inattività. Bentornato, bros!
Player of the week? Pensando al finale avvincente di gara 1, un sacco di gente: Miguel per il fuoricampo del pareggio, Cerati (detto Nino Cerruti) che ha battuto 3 doppi, Piazzi per il rilievo top quality, Mex Trunfio per il walk off single, tutti per aver giocato con grande cuore, Parisini per essere tornato in campo con noi. Idea: facciamo a rotazione in questi giorni…

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento