Facciamo il punto della situazione

Il 2013 vede una formazione completamente stravolta e rinnovata, ma come ci si è arrivati? Questo è il mio personalissimo punto di vista (liberissimi di commentare, negare o rielaborare la vostra personale visione), messo insieme dalle 1000 voci di corridoio sentite in questi mesi:

Fine stagione 2012.

La serie B è sempre più costosa e gira voce che si voglia iniziare un nuovo progetto per dar la possibilità ai più giovani di crescere. Si parla di mettere in piedi 2 squadre di serie C più forse una di NWL. Le voci circolano e i ragazzi arrivati dal Rajo pensano che se di C si parla allora è meglio cercare di mettere in piedi una squadra con la rinata società del Rho Baseball che al momento ha solo le giovanili.

Nel frattempo c’è la riunione delle società di B e sembra che in molte vogliano rinunciare. Viene proposta la formula “B economica” alla quale aderiscono alcune squadre. La federazione ci pensa un po’ su…

La situazione al momento è questa: 2 squadre di C e una di NWL per l’Ares, una squadra di C per il Rho con i ragazzi che vorrebbero tornare al Molinello e qualcuno tenta la fortuna nella serie superiore. Nel frattempo tutto tace e i tempi si fanno sempre più stretti.

Alcuni ragazzi concretizzano la loro idea dando vita alla squadra del Rho, integrata con alcuni giovani e lasciano l’Ares.

Atri scelgono di giocare in altre squadre

Rajo Assago (C)

Cabs Seveso (B)

Milano United (A)

Bollate (A)

C’è chi si trasferiscee chi si prende una pausa 

Ma c’è anche chi rimane e alla fine scopre che la federazione accetta la proposta “B economica”

più tutti i ragazzi dell’Ares FARM dei quali non ho le figurine, ma che spero di avere presto.

Lascia un Commento

Devi aver fatto il login per inviare un commento